Tu sei qui

Home

Four Decades of ... Soil-Plant-Atmosphere - NAPOLI

 
Si è tenuto presso il Centro Congressi “Parthenope”, dal 19 al 21 giugno 2013, il convegno internazionale Four Decades of Progress in Monitoring and Modeling of Processes in the Soil-Plant-Atmosphere System: Applications and Challenges.
 
Questo convegno affronta tematiche connesse alle risorse idriche e agro-forestali, di grande attualità e con notevoli ricadute nella sfera socio-economica e ambientale. Gli squilibri ambientali associati ad un utilizzo sempre più spinto delle risorse naturali hanno reso la comunità civile cosciente della limitatezza delle risorse medesime e della stretta interdipendenza fra progresso tecnologico, ambiente e qualità della vita. Per formulare risposte operative in grado di soddisfare queste esigenze è necessario analizzare con maggiori dettagli sperimentali e modellistici i processi che evolvono nel sistema suolo-vegetazione-atmosfera e i loro effetti sulla distribuzione e funzionalità degli elementi che regolano la produttività biologica terrestre. Il convegno prende spunto dall’esigenza di analizzare i più importanti risultati ottenuti nel settore durante gli ultimi decenni e si propone di delineare le principali direzioni future di ricerca, soprattutto a beneficio delle giovani generazioni. Rappresenta dunque un momento di incontro privilegiato per gli studiosi di questi argomenti e costituisce anche una importante occasione di riflessione, di aggiornamento e di proficuo confronto per coloro che operano in ambiti diversi della Ricerca Scientifica.
 
Il prestigio e la risonanza internazionale di questo evento sono altresì testimoniati dalla laurea honoris causa che sarà conferita il 19 giugno al prof. Gedeon Dagan, professore emerito presso l’Università di Tel Aviv. Dagan è lo studioso che più di tutti ha contributo e orientato la ricerca sui processi connessi alla dinamica delle acque sotterranee. Ha fornito importanti contributi scientifici alla caratterizzazione degli acquiferi, al monitoraggio dei processi idro-dispersivi che hanno luogo negli acquiferi e nella zona parzialmente satura sovrastante, ai criteri di tutela e protezione delle falde idriche sotterranee, aprendo nuovi orizzonti nel campo della gestione delle acque sotterranee.
 
Per informazioni:
 
Scarica gli allegati